mercoledì 31 ottobre 2012

VELLUTATA DI ZUCCHINE E PATATE

E anche ottobre ci sta salutando per lasciare il posto a novembre. Dai che tra poco è Natale!!!
Questa sera invece di andare a suonare i campanelli dicendo "dolcetto o scherzetto"? andrò a sentire un concerto d'organo in un santuario della mia città.
La cosa più bella è che il musicista è il mio prof di solfeggio e avrò l'occasione di rivederlo dopo tanti anni. Se sono fortuna rivedrò anche la maestra di pianoforte e così l'emozione salirà alle stelle.
Che salto nel passato....
Poi vi racconterò i dettagli, certamente sarà emozionante sia sentirli suonare ma anche rivederli dopo un pò di tempo.
Che nostalgia di quegli anni... quanto tempo passato a studiare, faticare, memorizzare brani ... ma quanto ti regala la musia, non c'è pari.
Voi suonate o avete studiato musica?
 
Per stare in tema di leggerezza, di suoni che scaldano l'anima come il buon cibo, oggi non c'è niente di meglio di una buona vellutata di zucchine e patate. Con questo clima ormai si gusta volentieri.

Vediamo come si prepara...

Ingredienti x 2 persone:


2 zucchine
1 patata
brodo vegetale
menta
basilico
olio di oliva Dante







Procedimento:

Approfittate delle ultime zucchine buone della stagione.
Tagliatele a fettine sottili, come la patata.
Mettete con un filo d'acqua in padella a cuocere e piano piano quando serve aggiungete il brodo vegetale. Dovranno cuocere per 20 minuti circa.
Se il brodo è già salato non serve aggiungere altro condimento.
Quando è pronta, frullate con un frullatore ad immersione.
Prima di servire tritate della menta e del basilico e mescolateli alla vellutata. Daranno un aroma un pò più fresco al piatto.
Per completare il piatto, servite con dei crostini e un filo d'olio d'oliva. Ho usato OLIO DANTE perchè ricco di vitamine, se vi collegate al sito www.oleificimataluni.com, troverete curiosità e consigli sulle proprietà dell'olio d'oliva.
Perchè in cucina è buona cosa sapere cosa si usa.


Ed ora una piacevole sorpresa!
Per restare in tema di leggerezza con gusto e di vitamine, vi faccio assaggiare questo piacevole sorbetto della ditta POLENGHI .
A me è piaciuto particolarmente, sia per il gusto agrumato all'ACE ma anche perchè non è alcolico come sono normalemente gli altri sorbetti. Quindi possono berlo tutti, anche i bambini.
Un fine pasto delizioso che si abbina a tutto!
Io l'ho provato con qualche foglia di menta, giusto per dare un pizzico di sapore in più.





15 commenti:

  1. Una vellutata che è essa stessa.. musica per il palato! Non vedo l'ora di sentire il tuo racconto emozionante.. si, io ho studiato flauto dolce e.. mio nonno era organista. Il mio più grande rammarico (anche se da lassù mi sgriderà) è di non aver imparato da lui l'arte del pianoforte. Mi manca tanto.. Un abbraccio forte e un bacione! :)

    RispondiElimina
  2. Il pianoforte è uno strumento speciale! lo porto sempre nel cuore anche se non suono più da tempo... Bacioni!

    RispondiElimina
  3. complimenti....adoro le tue ricette...è questa è veramente deliziosa...brava baci

    RispondiElimina
  4. no lascia stare che oggi il super aveva già esposto tutto il reparto natalizio, ma dai una volta si aspettava l'8 dicembre:-)
    ottima vellutata e anche il sorbetto, ho provato solo quello al limone e devo dire che merita!

    RispondiElimina
  5. buonissima, mangerei vellutate ogni giorno!!! oggi la provo così la faccio mangiare anche a CriCri!

    RispondiElimina
  6. che buona ...
    bravissima
    per il tortino ti ho risposto nel mio post, ma ti riconfermo che si, rimane morbido per più giorni, anche se, appena li fai certamente è un'altra cosa,ma non ti deluderanno...
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Appena ho occasione li provo. bacioni

      Elimina
  7. A me Halloween non piace, quindi il tuo concerto lo preferisco di gran lunga. Non suono strumenti musicali, ma mi piace partecipare ai concerti. Immagino la tua emozione di stasera!!!Molto delicata la tua vellutata, particolarmente adatta alle temperature di queste giorni.Bravissima.

    RispondiElimina
  8. Sarà una serata bellissima quindi aspettiamo il racconto....vellutata golosa e perfetta!!! buona giornata cara

    RispondiElimina
  9. Molto golosa questa vellutata e poi con questo tempo....

    Un abbraccio
    Taty

    RispondiElimina
  10. musica l'ho fatta alle medie io pensa!"!!!!questa vellutata è perfetta per una serata come questa qui piove,fa freddo e c'è pure vento...

    RispondiElimina
  11. Mi pare di capire che il tempo da lupi coinvolge un pò tutti! Adesso vento e pioggia la fanno da padrone, giusto x domani che siamo liberi. Uff.

    RispondiElimina
  12. 'sera bellezza!
    Che bello vedere una vellutata, con il freddo che fa fuori sono proprio questi i piatti che riescono a scaldare, il corpo e la mente! E poi di zucchine e patate è ottima, prendo nota che qui stanno arrivando i pinguini ahahah!!
    Spero tu abbia passato una bela serata ma da come lo raccontavi son certa di si..
    Un bacione carissima, sogni d'oro!

    RispondiElimina
  13. Una musicista tra gli amici follower!! Ma non si riesce mai a conoscere chi sta dietro un blog!! E un concerto ce lo hai donato tu con questa splendida vellutata che visto il tempo così brutto e freddo all'improvviso ti scalda il cuore e l'anima!! Casomai con un bel sottofondo musicale... come la vedi!!

    RispondiElimina
  14. Che bella questa vellutata, mi piace tantissimo in questa ciotola da perfetto comfort food!
    Anch'io ho studiato solfeggio e pianoforte, dicevano che avevo un futuro da pianista o cantante, e in realtà qualcosa ci hanno azzeccato, perché anche se a 11 anni ho tristemente abbandonato lo studio del pianoforte (perché era troppo impegnativo e toglieva tanto tempo anche ai miei giochi da bambina), a 19 ho iniziato a cantare in un coro Parrocchiale di cui oggi sono la solista e, quando occorre, la direttrice!

    RispondiElimina